TRADIZIONE ORALE ( a cura di Guido Ferretti ) - pag. 14

pagine < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 >
     La terza generazione di minatori, nel 1942, partecipō alla costruzione di una nuova centrale idro-elettrica a Neirone, in Val Fontanabuona.
     La squadra era formata da dieci minatori, tutti sulla quarantina, di provate capacitā ed esperienza.
     Questi furono impegnati a realizzare il canale di adduzione delle acque al bacino di accumulo, con tratti in galleria. Il canale raccoglie le acque degli affluenti del torrente Neirone.
     L’opera fu realizzata dall’impresa dell’ing. Ballerini. L’assistente della direzione lavori fu Agostino Ferretti (Stėn du Bruöxu). I minatori alloggiarono nei paesi di Neirone e Corsiglia.
Elenco dei partecipanti:
  • Agostino (assistente),
  • Antonio (Tunėn),
  • Micheletto,
  • Giovanni (Drėe),
  • Gerolamo (Girųmmi),
  • Silvio (Cappelėn),
  • Giovanni (Camātte),
  • Antonio (Cappelėn) ,
  • Bartolomeo (Gėggia),
  • Dettėn di Fontanigorda
    pagine < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 >