CRONACHE DI CASONI, frammenti di storia del paese
a cura di Guido Ferretti

images/indice.jpg

Nuovo acquedotto e fognature - 1957

Le acque, provenienti dalle due sorgenti delle “Veràn-e“ vennero raccolte e convogliate in un’unica nuova vasca d’accumulo della capacità di circa trenta metri cubi.

Fu costruita una nuova rete idrica che interessava l’intero paese con un collettore centrale del diametro di 2½” dotato di bocchette antincendio.

Tutte le famiglie del paese ebbero la possibilità d’allacciarsi alla nuova rete ed avere l’acqua corrente in casa in qualsiasi ora del giorno. Una grande comodità che evitava di andare ad attingere e trasportare l’acqua dalle fontane pubbliche.

Contemporaneamente, negli stessi scavi, a profondità maggiore venne realizzata la rete fognaria.

Fra gli abitanti del paese fu costituito un consorzio responsabile della gestione del nuovo acquedotto frazionale.

images/indice.jpg